Resta connesso
To Top

Il Piccolo Principe: un libro per adulti bambini


Un classico ormai senza tempo. 
Un libro “per bambini”, presenti o passati. 
Il Piccolo Principe sa entrare nei cuori di chiunque. 

Il Piccolo Principe (Le Petit Prince in lingua originale) è l’opera più famosa di Antoine de Saint-Exupéry. E’ considerato un capolavoro della narrativa per bambini ma, forse, è in realtà un libro destinato agli adulti che hanno dimenticato cosa voglia dire essere bambini e quanto importante sia non perdere mai almeno un pezzetto della nostra fanciullezza.

Trama:

“Il Piccolo Principe” narra la storia di un pilota di aerei che, per un guasto dell’aereo su cui vola, si ritrova disperso nel Sahara ed incontra per l’appunto il Piccolo Principe, un bambino arrivato da un piccolo asteroide chiamato B 612. La storia è autobiografica poichè l’autore Antoine de Saint-Exupéry era lui stesso pilota di aerei e come il protagonista della storia si è ritrovato disperso nel Sahara, per via di un guasto, durante un volo. L’evoluzione della trama (e quindi il finale della storia) non sarà qui riportata per scelta: vogliamo lasciarvi il piacere di leggere il libro e scoprirla da voi. Molto interessanti sono alcuni personaggi assurdi che compaiono nel racconto e che il Piccolo Principe racconta al pilota di aver incontrato nel suo viaggio verso la terra.

Il vanitoso

Il Piccolo Principe incontra il vanitoso sul suo asteroide B 326, un pianeta piccolo piccolo. Il vanitoso indossa un cappello ridicolo e molto vistoso e si vanta di essere il più intelligente e il più bello di tutto il pianeta e pretende di essere ammirato ed applaudito. Quando il Piccolo Principe gli fa notare che lui è l’unico abitante del pianeta, il vanitoso sembra non sentire.

Il Re

Unico abitante dell’asteroide B 325, il Re è convinto di regnare su qualsiasi cosa, compresi il sole e le stelle. Quando il Piccolo Principe chiede al Re di ordinare al sole di tramontare, però, il Re, incapace di farlo, si giustifica dicendo che lui da solo ordini ragionevoli e che il sole tramonterà come lui gli ha ordinato, ma quando sarà il tempo.

L’ubriacone

L’ubriacone vive solo e passa il tempo a bere… per dimenticare la vergogna che prova per il fatto di essere un ubriacone. Fila tutto, no? Il Piccolo Principe cerca di aiutarlo, ma l’ubriacone preferisce rimanere solo.

L’uomo d’affari

Conta e riconta le stelle, che dice di possedere per il fatto di contarle, seduto alla sua scrivania e appunta su un foglio i numeri. Il Piccolo Principe cerca di insegnargli che possedere qualcosa significa essere utili per quella cosa e che dovrebbe godersi le stelle invece di contarle, ma l’uomo non capisce e continua la sua conta.

Il lampionaio

Il lavoro del lampionaio appare utile al Piccolo Principe: accendere il lampione quando tramonta il sole. Ma il pianeta in cui abita questo lampionaio gira su sé stesso sempre più velocemente obbligandolo a riaccendere continuamente il lampione che si spegne inesorabilmente, rendendo vani i suoi sforzi. Una grande dedizione, certo.

Il geografo

Il geografo è un uomo anziano che vive sull’asteroide B 330, un vasto pianeta, molto più grande degli altri pianeti visitati prima dal Piccolo Principe. Il suo passatempo è trascrivere in grossi libri le informazioni degli esploratori che incontra, ma egli non ha mai fatto il giro del suo asteroide perchè troppo impegnato a scrivere. Sa tutto, ma non ha visto niente.
E’ lui a consigliare un viaggio sulla Terra al Piccolo Principe

Altri personaggi particolari sono la Volpe e la Rosa, ma il consiglio è di leggere il libro (molto breve e scorrevole) e scoprire tutta la storia del Piccolo Principe e del suo viaggio sulla Terra.

Photo Credits

Altro in Libri e Cultura