Piccoli trucchi per ingannare il cervello e mangiare meno

284

“Il cibo è uno dei piaceri della vita.”
Niente di più vero, ma a volte il cibo può anche diventare un problema. Quando non si tratta più solo del chiletto di troppo, ma di parecchi chili di troppo e soprattutto quando il problema si riflette sulla salute, è decisamente arrivato il momento di prendere in mano le redini della situazione. La prima cosa da fare è iniziare a mangiare sano e ridurre le porzioni. Ma come fare a ridurre le porzioni senza ritrovarsi a fissare il piatto mezzo vuoto e non intristirsi?

Ecco alcuni piccoli trucchi per ingannare il nostro cervello e mangiare di meno senza patire troppo.

USATE I PIATTI DA DESSERT

La prima cosa da eliminare dalla propria alimentazione quando si deve dimagrire sono i dolci… ma non i loro piatti!
Mangiare nei piattini da dessert (che sono più piccoli dei piatti da portata), infatti, inganna il nostro cervello poichè, anche se la porzione sarà più piccola del solito, il nostro piatto sarà pieno e i nostri occhi manderanno al cervello un segnale positivo dovuto alla vista di un piatto pieno anche se piccolo e non di un grande piatto con al centro poco cibo.
Anche se vi può sembrare un’assurdità, provateci… mal che vada sarete più veloci nel lavare i piatti!

CIRCONDATEVI DI BLU

Pare che alcune ricerche abbiano portato alla luce una scoperta particolare. Secondo alcuni scienziati la visione del colore blu lancerebbe al cervello umano un messaggio che lo indurrebbe a mangiare di meno. Perché? Pare che il motivo sia che in natura esistono ben pochi cibi di colore blu commestibili per l’essere umano e quindi vedere il colore blu durante i pasti inibirebbe il cervello dall’abbuffarsi.
E allora correte a comprare piatti blu, bicchieri blu, posate blu, tovaglie, tovagliette e tovaglioli blu… e se dovete ridipingere le pareti della sala da pranzo o progettate di acquistare una cucina nuova, perché non scegliere il blu?

MANGIATE CON LE BACCHETTE ORIENTALI

Per digerire bene è importantissimo mangiare lentamente e masticare bene, ma dopo una giornata al lavoro o durante la pausa pranzo (che dura sempre troppo poco) siamo affamatissime e anche un po’ di fretta, quindi ci viene istintivo mangiare troppo velocemente. Come eliminare questo terribile vizio? Usando le bacchette orientali!
Con le bacchette orientali, infatti, farete bocconi più piccoli e sarete più lente nel mangiare. Se poi non siete molto pratiche nell’usarle, meglio ancora, mangerete molto molto lentamente!
P.S. Se le bacchette orientali proprio non vi piacciono o non riuscite a tirar su neanche un pezzetto di pasta, provate ad usare la forchetta… ma con la mano opposta a quella che usate solitamente. L’effetto non è proprio lo stesso, ma vi rallenterete almeno un pochino.

Photo Credits